contatti@avvocatoalbertorizzo.it
Piazza Arpino 7, 12042 Bra (CN)

Social network:

Perché la stupenda frase la giustizia è uguale per tutti è scritta alle spalle, e non davanti ai magistrati?

GIULIO ANDREOTTI
https://avvocatoalbertorizzo.it/wp-content/uploads/2018/01/inps-gestione-patrimoni-1920x1000-1-1280x720.jpg

Il titolare di una società che si occupi semplicemente di gestire un patrimonio immobiliare con l’affitto degli immobili stessi, non deve pagare i contributi Inps. A dirlo è la sentenza 12 del 2020 depositata dal tribunale di Cuneo, che ha accettato il ricorso dell’avvocato Alberto Rizzo di Bra. Il legale ha difeso la responsabile di un’azienda nel Cheraschese, alla quale l’Inps aveva richiesto arretrati per 15 mila euro relativi agli anni dal 2014 al 2017.

https://avvocatoalbertorizzo.it/wp-content/uploads/2017/05/indennita-maternita-1920x1000-1-1280x720.jpg

È stata depositata una recente sentenza - la n. 92 del 2012 - da parte del Tribunale di Cuneo, su una vicenda che ha interessato una Società sita nel Fossanese. All’epoca dei fatti oggetto di causa - per i quali il legale braidese dell’Azienda, l’avvocato Alberto Rizzo, ha presentato due ricorsi, poi riuniti in un unico procedimento, davanti al Giudice del Lavoro di Cuneo, la dottoressa Silvia Casarino -, gli ispettori dell’INPS contestavano alla titolare dell’Impresa che dovesse escludersi – con riferimento al periodo in cui la stessa era stata nel contempo lavoratrice dipendente e socia della Società – la sussistenza degli elementi tipici della subordinazione.

https://avvocatoalbertorizzo.it/wp-content/uploads/2020/05/alberto-rizzo-logo-footer-220x50-2.png
Piazza Arpino 7 - 12042 Bra CN
0172 44812 | 328 4643900
contatti@avvocatoalbertorizzo.it

Social network:

RIFERIMENTI

alberto.rizzo@ordineavvocatialba.eu
RZZ LRT 72M24 B111O
IT 02916940048

© 2020, Calvi & Partners